Aperta a Palazzo Battiferri ad Urbino la mostra “La tradizione italiana del Tiro a Volo nelle compet

Giornata densa di emozioni quella di mercoledì scorso quando i campioni della Nazionale Italiana di tiro a volo si sono ritrovati a Urbino per l’inaugurazione della mostra su “La tradizione italiana del Tiro a Volo nelle competizioni olimpiche 1956-2016”, organizzata dall’ Università di Urbino Carlo Bo’ in collaborazione con la Fiocchi Foundation.



Dopo l’introduzione all'evento del Rettore Vilberto Stocchi, grazie alla sapiente animazione di Valerio Staffelli, ironico e sorprendente come sempre, è stata offerta ai presenti la possibilità di conoscere gli atleti della nazionale italiana di Tiro a Volo reduci dalle Olimpiadi di Rio de Janeiro, “Il successo ‒ ha spiegato Giovanni Pellielo, dieci volte Campione del Mondo e vincitore di 4 medaglie olimpiche, con ben sette olimpiadi che lo hanno visto protagonista ‒ arriva se si è disposti a fare sacrifici e a dare sempre qualcosa in più, se c’è un fuoco dentro che ti spinge ad andare avanti con la voglia di farcela”.


Dedizione e determinazione sono le parole che ha usato anche Jessica Rossi, oro a Londra 2012 e tre volte Campionessa del Mondo: “trascorriamo giornate intere ad allenarci ma nonostante questo ci tratteniamo spesso in pedana anche quando l’allenamento è terminato, fino a che non fa buio, tanto che a volte lo stesso allenatore si stanca e va a casa prima di noi”

Grandissimo l’entusiasmo fra gli studenti e appassionati presenti, che hanno a lungo interagito con gli atleti.


Secondo Marzio Maccacaro, della Fiocchi Foundation e consigliere ANPAM CNCN, “Questo è stato il momento più importante perché è stato possibile far conoscere dalla viva voce dei protagonisti la bellezza di questo sport e i valori che lo arricchiscono, al di là del solo gesto tecnico”.

Durante il pomeriggio è stato inoltre presentato il progetto Neofitav, iniziativa targata ANPAM, CNCN e Fitav realizzata dopo una lunga fase preparatoria che ha visto coinvolta anche l’Università di Urbino. Il Prof. Cioppi nel suo intervento ha illustrato brevemente le finalità del progetto e le potenzialità del sito web che offre la possibilità di scegliere una tra le oltre 65 strutture aderenti all'iniziativa, e di effettuare la prenotazione di una prova di tiro gratuita seguita da un istruttore qualificato.

Recent Posts
Archivio